Colite Ulcerosa: Gabriel Ha Vinto Una Battaglia Ritenuta Invincibile

Gabriel: Colite UlcerosaGabriel è un giovane di 19 anni che soffriva di colite ulcerosa da circa quattro anni. Quando arrivò nel mio studio c’era tutta la sua famiglia con lui e ho subito visto un nucleo famigliare molto unito, ma disperato, in cerca di un vero aiuto.

Gabriel nonostante la sua giovane età aveva la pelle di una persona adulta, era sottopeso di almeno 15 Kg, pallido e con molta poca energia, infatti era sempre stanco.

Quando ci siamo seduti la prima volta nel mio studio e ho ascoltato la sua storia, mi sono reso subito conto di aver di fronte un giovane molto maturo e che per stare bene avrebbe fatto qualunque cosa. E infatti i risultati che abbiamo raggiunto assieme sono stupefacenti. Quella che segue è la sua storia.

Dalla Colite Ulcerosa al regime alimentare del dottor Coro

Prima di arrivare a scegliere Shantih abbiamo chiamato tutti i molti nutrizionisti e dottori in medicina alternativa a Miami. Il Dott. Coro era il numero 34 e gli feci praticamente un’intervista telefonica. Dopo aver parlato con lui presi subito un appuntamento. Era stato l’unico che mi avesse dato delle risposte concrete su ciò che poteva aiutare Gabriel a vincere la colite ulcerosa. Il modo con cui mi parlò mi trasmise la sicurezza di chi è in grado di sostenere le sue parole con consapevolezza e senza false promesse.

L’inizio del calvario: Dalla Perdita di Peso Alla Diagnosi di Colite Ulcerosa

La nostra storia ha come protagonista Gabriel. Da sempre un ragazzo piuttosto atletico e senza mai grossi problemi di salute durante la sua giovane vita, verso i 15 anni di età cominciò ad avere febbriciattole frequenti sentendosi spesso stanco. Dopodiché arrivò l’anemia, la perdita di peso e la diarrea con sangue.

Gabriel fu sottoposto a varie visite di medici che non sapevano darci risposte concrete. Alla fine ci spedirono da un gastroenterologo che richiese subito esami del sangue e colonscopia. Dopo una settimana circa arrivarono i risultati e la diagnosi: Rettocolite Ulcerosa.

Tutta la nostra famiglia era sconvolta, non ci aspettavamo nulla del genere. Da una parte però eravamo ottimisti: “trovata la causa, iniziamo la cura” ci dicemmo. Ma non fu così. Qui iniziò il nostro calvario.

I Migliori Medici Nelle Migliori Cliniche E Ospedali Degli USA

Dopo la diagnosi, grazie alle nostre possibilità economiche portammo Gabriel dai migliori medici nelle più prestigiose cliniche del paese: Mayo Clinic, Clevaland Clinic, John Hopkins, Harward e molte altre. Ne abbiamo girate tante perché nessun medicinale sembrava funzionare per Gabriel. Tutti gli specialisti che visitavamo ci dicevano la stessa cosa: “Non possiamo fare nulla per suo figlio, è inutile che torniate per altre visite. L’unica soluzione che possiamo proporgli è l’asportazione di parte dell’intestino“.

Non era la strada che volevamo percorrere e quindi, dopo che i dottori se ne lavarono le mani, iniziammo a cercare aiuto nella medicina alternativa. Andammo da medici specializzati in medicina funzionale, da nutrizionisti olistici, da chi praticava la medicina orientale e tanti altri.
Abbiamo speso migliaia di dollari in test per le intolleranze, delle feci, di permeabilità intestinale e tanti altri, con l’aggiunta di una moltitudine di integratori.

Gabriel era risultato intollerante a tutto. Tra diete di tutti i tipi, terapie e integratori i risultati erano molto scarsi, ma Gabriel aveva avuto un leggero miglioramento.

La Rinascita di Gabriel

Arrivammo da Shantih con non poco scetticismo. Eravamo stati dai migliori medici del paese sia di medicina convenzionale che alternativa e nessuno era stato in grado di aiutarci. Come avrebbe potuto un “semplice nutrizionista” aiutare nostro figlio? Shantih però, con la sua tranquillità e la sicurezza delle sue parole ci trasmise molta fiducia e in fondo, dopo tutti gli specialisti che avevamo visto, uno in più non poteva certo peggiorare le cose.

Shantih fu molto onesto fin da subito, nello spiegare le difficoltà della dieta e del cambiamento di stile di vita. Gabriel faceva un lavoro molto stressante e per il suo bene decise di cambiare mestiere, dedicandosi a qualcosa di più tranquillo. La dieta non era facile, richiedeva molto lavoro in cucina. Shantih però ci fornì tutto ciò di cui avevamo bisogno e un supporto continuo sia per quanto riguarda la dieta che il morale, viste le continue insistenze dei medici nell’operare l’intestino di Gabriel, per eliminare il problema della colite ulcerosa.

Ricordo ancora le parole di Shantih: “Gabriel non deve essere operato. Datemi 4 mesi di tempo e se non starà molto meglio allora potrete fare ciò che dice il medico”.

Dopo due settimane la diarrea si arrestò. Poi la pelle iniziò a migliorare, l’energia aumentava a poco a poco e dopo sei mesi circa Gabriel pesava 20 Kg in più. Non sanguinava più, andava di nuovo in palestra, i risultati del sangue non davano più segni di anemia ed era sempre pieno di energia e sorridente. Aveva anche una nuova ragazza! Shantih ci ha ridato nostro figlio.

Il Futuro di Gabriel

Ad oggi Gabriel sta seguendo la dieta ormai da un anno e mezzo. I suoi esami del sangue sono perfetti, la colonscopia ha mostrato che le grosse lacerazioni intestinali che c’erano sono sparite, anche se sono ancora presenti alcune piccole ulcere e una leggera infiammazione.

Gabriel ha reintrodotto quasi tutti i cibi nella sua dieta. Visto le ultime collaborazioni di Shantih con il luminare nella neurochimica Dr. Paolo Mainardi, di cui ci ha parlato tanto, del Serplus e del Pane Primus, siamo ansiosi di iniziare a utilizzarli per arrivare a sanare completamente l’intestino di nostro figlio e poter finalmente reintrodurre gli ultimi cibi che gli creano ancora infiammazione. Siamo a un passo dalla fine del calvario, come non ringraziare l’uomo che ha reso possibile tutto questo?


Gabriel Z. – Miami (Florida), Stati Uniti

 

Aggiornamento di luglio 2016

Le ultime parole della testimonianza dei genitori di Gabriel erano di speranza, ma non si potevano immaginare come sarebbero andate a finire davvero le cose. Bene, ci tengo a scrivere un ulteriore aggiornamento sulla loro storia, che può infondere fiducia e ottimismo in tutte quelle persone che non intravedono nessuna luce.
Oggi Gabriel segue una dieta libera. Questo significa che mangia in maniera sì salutare, ma di tutto, compresi quei cibi che fanno piegare in 4 dal dolore chiunque soffre di rettocolite ulcerosa. Pane, pasta, pizza con glutine e latticini… senza nessun problema, nessun fastidio e soprattutto, nessuna medicina. Gli esami dal gastroenterologo sono di una persona sana. Ha preso 15 kg. ed è sanissimo, ha aperto la sua propria attività e si sta per sposare. Insieme abbiamo raggiunto l’obiettivo che nessuno pensava di ottenere, specialmente il suo gastroenterologo. Insieme siamo riusciti a fargli riavere la vita che tutti si meritano di vivere.

Leave a Reply