UNA Malattia

IL BENESSERE NASCE DENTRO DI NOI, NEL PIANETA INTESTINO
ILYA ILYICH MECHNIKOV

Ci sarebbe molto da dire sulle malattie autoimmuni e sui problemi digestivi. Potrai leggere i miei articoli sul blog per farti un’idea di cosa penso riguardo a queste patologie invalidanti e, a volte, sottovalutate. Userò però questo spazio per dirti come affronto io sia i molti problemi relativi ai disturbi digestivi che alle malattie autoimmuni. Per me è fondamentale la comprensione a 360° delle disfunzioni dell’intestino, della flora batterica in disequilibrio e dell’infiammazione cronica, perché in base a questi imposto i regimi alimentari idonei per correggere questi malfunzionamenti dell’organismo.

MALATTIE AUTOIMMUNI E PROBLEMI DIGESTIVIProbabilmente ti è già capitato che qualcuno ti consigliasse le cosiddette diete da privazione. Le diete da privazione sono regimi alimentari che eliminano a tempo indeterminato latticini, carboidrati, proteine animali, ecc… al fine di ridurre dei sintomi di una patologia.  Anche se sul momento può sembrare una soluzione, in questo modo non si risolve nulla. Il problema non è il cibo, ma l’intestino. Può andare bene togliere certi alimenti all’inizio, ma poi questi andranno reintrodotti mano a mano che si rinforza l’intestino altrimenti di rischia di indebolirlo ulteriormente. L’intestino è un muscolo e come tale va allenato esponendolo ai cibi complessi, non farglieli evitare.

Nel mio contesto lavorativo, le patologie (qualunque esse siano comprese quindi le malattie autoimmuni e i problemi digestivi) vengono viste come UNA MALATTIA UNICA. E come tale vanno quindi portate nella stessa direzione, lavorando sull’intestino in un modo specifico e personalizzato.

Il mio metodo per portare i pazienti a stare bene ruota su un regime nutrizionale a svezzamento intestinale, in cui inizialmente vengono mantenuti alimenti di facile digestione per ridurre l’infiammazione. In seguito vengono reintrodotti tutti i cibi in maniera sequenziale e progressiva. In questo modo i tessuti intestinali possono sfiammarsi e ripararsi.

Non è una cosa che si fa dall’oggi al domani, non è possibile guarire in una settimana. Ci vuole tempo e costanza, ma a a differenza delle diete da privazione che sopprimono un sintomo e non fanno guarire, il regime nutrizionale a svezzamento intestinale porta a una vera regressione delle patologie autoimmuni, delle infiammazioni croniche e dei problemi digestivi.